Pubblicato da: gcarlucci | marzo 6, 2008

Replica

Ricordiamo con Socrate, che mai la maggioranza decide ciò che e’ giusto ma solo ciò che le conviene per questo accettiamo la democrazia.
Ma se la maggioranza non può provare quel che dice perche’ non e’ giusto, chi ha le prove deve dirlo a voce alta e proclamare ciò che e’ giusto anche se e’ solo.
Questo per rispetto alla propria intelligenza poichè nessuno ha il brevetto del cervello, specie quando insulta come voi. 

Maiani nel 1969 fece una teoria che prevedeva l’esistenza di una particella di materia senza carica elettrica, che poi fu scoperta nel 1974 a qual punto pubblico con Parisi, (Presidente del comitato del ministro Mussi per selezionare il Presidente del CNR) in cui negava totalmente l’evidenza sperimentale che avrebbe confermato la sua previsione teorica. Dei casi 2: o non ha capito la sua scoperta, o non ha capito la verifica della sua scoperta.In entrambi i casi e’ stato un pessimo scienziato. Ecco il testo dell’articolo pubblicato nel 1974 e poi scomparso in tutti i database, ma conservato presso l’archivio della società italiana di fisica e presso tutte le grandi biblioteche dei laboratori e delle università del mondo, dalla Sapienza di Roma fino al CERN di Ginevra.  Pagine tratte dalla rivista “Nuovo cimento” in cui si evince l’errore di Maiani. 

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione1_evid.jpg

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione2_evid.jpg 

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione3_evid.jpg 

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/scansione4_evid.jpg  Peccato che quest’errore tarpò le ali a Zichichi, che non ricevette finanziamenti per il suo esperimento: storia successiva ha dimostrato  avrebbe avuto ragione. Questo e’ stato solo parzialmente spiegato dal Prof. Enzo Boschi presidente dell’INGV ma allievo di Zichichi, che visse questa triste vicenda del suo maestro, il quale non ha mai avuto occasione di poter raccontare la sua versione dei fatti ne di esprimere il suo libero ( da ricatti accademici) parere scientifico su l’errore di Maiani.   Come se non bastasse il Prof. Parisi in una lettera privata per e-mail ha affermato che  nella Commissione da lui presieduta non hanno tenuto verbali per paura di ricorsi al Tar (sic!), ma si e’ vantato del fatto che hanno preso in considerazione oltre i curricula anche le capacità di amministratore del candidato Maiani.Peccato che quando era direttore generale del CERN, ha provocato un buco di bilancio di 470+ 380= 850 milioni di franchi svizzeri ( non di farfalle) ovvero 510 milioni di Euro, ossia oltre mille miliardi di lire.A questo punto la feroce e famosa rivista inglese Nature in tre articoli di fuoco,  chiese una commissione internazionale di inchiesta su Maiani. Articoli di Nature:

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maianicrisi.pdf

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maiani-crisi-2.pdf

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maiani-4-crisi.pdf

La giustificazione di Maiani e’ stata: “ mi sono distratto…”poverino andava acchiappando farfalle e ha perso franchi ( svizzeri), ed  ha imparato la dura lezione che “ doveva stare ad occhi aperti”, questo e’ quanto dichiarato pubblicamente sulla rivista Nature di cui  allego l’articolo.

Se questo e’ un buon amministratore ditemelo voi, gli affideresti l’amministrazione del tuo giornale?

E allora, perche’ il governo gli vuole affidare l’amministrazione della massima istituzione scientifica d’Italia il CNR?

Ecco l’articolo di Nature della giustificazione:

http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/02/su-maiani-3-crisi.pdf

 

Il risultato fu una commissione d’inchiesta internazionale, la commissione Aymar dal nome del suo Presidente, la quale concluse con un sostanziale giudizio di commissariamento del CERN.

Ma essendo il CERN un ente internazionale, non vi e’ un’autorità sopranazionale che lo possa commissariare, quindi la commissione raccomandò l’autocommissariamento attraverso il Consiglio dei Laboratori costituito dai rappresentanti degli stati membri.

Questo e’ quanto si legge nelle conclusione ed in particolare a pag. 7-60 –62-63.

 http://www.gabriellacarlucci.it/wp-content/uploads/2008/03/rapp-aymar-evidenziato.doc

 

Per amor di patria l’allora Min. Moratti si oppose fortemente al commissariamento.

 

Adesso il provvedimento di nomina di Maiani e’ in corso di registrazione presso la Corte dei Conti, dove e’ pendente un esposto di un altro candidato, il Prof.Enzo Boschi. Contemporaneamente un altro candidato il Prof. Angelo Guarino ha inoltrato il 14 febbraio 2008 un ricorso al Tar e la prossima udienza sarà il 19 marzo.

  

Tutti  mi hanno svergognato tranne il quotidiano Libero dicendo che sono una ballerina che sparla di scienza. Ma ho detto il vero.

Di fronte abbiamo Maiani, un gran figlio di una ballerina che fa la scienza.

Ma dice il falso.

 

I nostri soldi della scienza sono pochi, che almeno vengono spesi bene da persone perbene.

 

 

                                                                                                                On. Gabriella Carlucci 

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...

Categorie

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: